giovedì 21 settembre 2017

l'OTTO x TRE

 
NON bASTA PUBEcARE VI-DIO, iMmAGIni e scRITTI
SEPPIOi non CONOsCONO la VERITA'.
EpPURE E' CHI ARA!
Fin TROPPO!

lunedì 11 settembre 2017

ANALizziAMO inSEIme la VIA stRETTA?


Perché il Battista iniziò a predicare nel “deserto” un NUOVO REGNO?
Il RAGNO DEI CIELI perché ERA diVERSO? E in c’OSA?
Perché CONvERTIrSI da un altro regno inQUANTO questo REGNO DEI CIELI ERA VICINO?
In c’OSA MANcAVA il Regno preCEDENTE di un Dio osCURO di scRITTURE anCUOR più osCURE?
Perché si dovEVA anDARE A.T.TORNO per tutte le città e i villaggi, inSEGNAnDO nelle loro SInEGOghe, PREDIcanDO  il V°Angelo  di questo REGNO,  CURAnDO ogni MALAtTIA e inFERMIetà del RAGNO preCEDENTE?

In c’OSA conSISTE questa NUOVA NOTIZIA da inSEGNAre nelle SInEGOghe e CURAnDO ogni SORTA di MALAtTIA e inFERMIetà del POPO’lo?

Perché biSOGNA EsSERE PO’VERI in SPIRITO per comPRENDERE questo NUOVO REGNO DEI CIELI?
ERA NUOVO o GIA’ PRE-ESISTENTE?
Perché SONO BEATI i PER-SEGUITATI per caUSA della GIU’stizza?
GIU’stizza inSEDIAta da CHI? Per quale MORIvo?
“Chi dunque TRAsEGGRE-DIRA’ uno solo di questi PREcETTI, anche minimi, e inSEGNERA’ agli umani a fare ALTREtTANTO, sarà conSIDERateo MINIMO in questo REGNO DEI CIELI. E chi, inVECE, LI’ osSERVIRA’ ELI’ inSEGNERA’ agli uomini, sarà conSIDEateo GRANDE nello STESSO REGNO DEI CIELI”. MAH, che dite?
Poiché io vi dico: “se la vostra GIU’stizza non SUPER-ERA quella di chi ha scritto la PRE-CEDENTE e dichi conTIGNA AFFARE l’A.T.TORE, … non EN-TRE-RETE nel REGNO DEI CIELI di SEmPRE”.
VENGA IL TUO o il SUO REGNO?

E all’ORA perché CERCHIARE prima il Regno di Dio e la sua GIU’stizza, e TUtte le SUE c’OSE vi SArANNO date in AgGIUNTA?

E perché “Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che E’ NEI CIELI”. ApPUNTO?
SIA FATTA LA SUA o la TUA VOLONTA?
In c’OSA conSISTE una FEDE GRANDE PRE-ESISTENTE in CHI NONOstante vine conTIGNAmente BASTO-NATO?
Perc’OSSA Abramo, Isacco e Giacobbe SONO nel REGNO DEI CIELI? Mentre i figli del regno di Dio saranno cacciati fuori nelle tenebre, ove sarà pianto e stridore di denti?
Perché QUEL Figlio dell’Uomo diceva SEmPRE: "Và, e sia fatto secondo la tua fede … che ti ha salvato"?
C’osa vuol dire: “PREDIcatte che il REGNO DEI CIELI E’ VICINO”, DICEnDOLO  “STRADA FACENDO”?
E: “Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i deMONI. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date (c’OSA???). Non procuratevi c’OSE di questo MONDO …, perché l'OPERA-IO ha diRITTO al SUO NUTRImento?
POI questa è perFETTA: “Dai giorni di Giovanni il Battista fino ADORA, il REGNO DEI CIELI, non di Dio, s’OFFRE VIO-LENZA (?) e i VIO-LENTI se ne imPADRONIsCONO”?
Perché ogni regno DIsCORDE cADE in ROVIna e NEsSUna città o famiglia DIsCORDE può REggERSI?
Chi è SATANA? Chi scaccia i deMONI?
E voi c’OME li sCACCIATE?
SIETE GIU’DICI?
DICHI? Se npon sapete GIU’dicARE voi stesi?
Perché Gesù dice: “Ma se io scaccio i deMONI per virtù dello stesso Spirito di quel Dio, è certo giunto fra voi il regno di Dio”. Non il REGNO DEI CIELI? Quello è SEmpRE VICIno?
Perché a CERTI è dato di conoscere i misteri del REGNO DEI CIELI, ma ad altri non è dato nemmeno quello di Dio? Così a chi ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha. Per questo parlo loro in mod.STRANO: perché pur vedendo non vedono, e pur udendo non odono e non comprendono, AfFINchè: “ UdrANNO, ma non COmPRENDERANNO, GUARDIErANNO, ma non VEDErANNO. Perché il l’ORO cuore è stato ApPOSTa inDURIto, c’OME la LORO CERVIc’è ai l’ORO OcCHI chiUSI, per non vedere con gli e gli OREfizi, per non essere riSANAti”.
Voi dunque intendete le parabole? Quelle del Regno di Dio o del REGNO DEI CIELI?
Se non comPRENDETE PRIMA questo MONDO, c’OME PO’TREte ENTRARE in quello DEI CIELI?
In questa VOSTRA inCOMPREnSIONe sPAZZIA il MALIgno, conFONDENDOVI anCUOR di PIU’.
ORA saPRESTE riORDINARE le PARA-BAAL con le PARA-BOLLE?
"Chi si potrà dunque salvare, se è imPO’sSIBILE agli umani?
Dio o chi è nei CIELI?
Perché il FIGLIO è CADUCIO QUI tra noi?
Ci sono tante altre c’OSE da sPIEGARE ma chi di VOI E’ VERA-MENTE inTE-RESSATO?

giovedì 7 settembre 2017

c'OSE' la VERetà?


VorREI scriVERE c'OME PIRandELlo.
Non per sPIEGARE quel che io VIVO,
ma per far capire il PREGHE' le SChrIVO.
Se FOSSO c'OSI' FACILE comPRENDERE CHI SI AMO

e c'OSA VUOLE DIODOd'ANOI ...
TUtti si conVERTIrebbero al SUO VOLERE.
MALUi non vuole BURROattivi e MARIAnette.
VUOLE chi lo SUPERA in quel MO'MENTO.

martedì 5 settembre 2017

La LUPA E' stata sorPRESA con i denti sporchi di sangue di CUCCIOLI di altre S.P.eCI.eR.


I farisei inVITAno Sempre a PRE-GARE perché non hANNO il coRAGGIO di gridare tutta la verità su questi tempi.
E se fossero gli ultimi?
Forse lo sono solo per i profeti che non sanno né leggere e né scrivere, ma hanno la scure ai loro piedi, pronti ad essere puniti se non eseguono quel comando di SUOno di TROMBA.
Se trasmetteRETE la VERITA' su N.S. Gesù Cristo all'ORA SI che i vostri tempi sono giunti al terMINE, per vederLO VENIRE nella SUA GLORIA sopra tutte le TURBO-LENZE. Altrimenti che beneficio vi ritornerà?
Stare con lo SpOSO è SEmPRE pericoloso!
Perchè fuggite da LUI, che vuole portarvi in CIELO?
Chi è il VERO neMICO?
Forse i PRO-FUGHI, fino a sovvenzionare i LAGER in nord Africa per ELI'minare chi FUGGE?
eVITAre la loro FUGA da terre in cui rubiamo ricchezze, inSEDIAndo TIRAnni ARMAti da NOI STESSI?
Anche Giulio Reggeni dava fastiDIO in Egitto a MAMMONA?
AVE TE un modo disTORTO del VERO SCANDALO che Gesù PORTO' nel MONDO.
Leggete le SCRITTURE del GIORNO e non comPRENDETE?
Perchè Dio permette l'esistenza della MAFIA, dell'ISIS e di Kim Yong-uni?
Perché permette stupri e rapimenti di bambini?
Se SOLO le vostre PRE-GHIERE riUSCIsSERO a far cADE-RE quelle GHIERE che bloccano LORO ma SOPRAtTUTTO VOI.
ALMEno GRIDA-TELA la VERITA'.
Non PO'sSONO UCCIDERCI TUTTI inSEIme.
Ma solo UNO alla VOLTA.
RESTATE UNITI

mercoledì 30 agosto 2017

il .adrone VIENE c'OME un .ADRONE



  I due discepoli di Giovanni, «sentendolo parlare», «seguirono» (êkolouthêsan) Gesù (v. 37). Il verbo «seguire» è quello normalmente usato per indicare l’atteggiamento dei discepoli nei confronti del maestro. I due sentono parlare Giovanni e seguono Gesù: Il verbo all’aoristo indica una decisione definitiva, che i due non metteranno più in questione. A prima vista sono loro che, indirizzati da Giovanni, prendono la decisione di mettersi al seguito di Gesù. Invece non è così: è Gesù che, quando si accorge che essi lo seguono, si rivolge a loro chiedendo: «Che cercate?». Essi sono dunque, sebbene lo seguano, sono ancora in cerca di qualcosa che non possiedono. È Gesù per primo che stabilisce con loro un rapporto personale. Alla domanda di Gesù rispondono con una contro-domanda: «Maestro, dove abiti (meneis, rimani)?» (v. 38). Essi dimostrano così di sapere che Gesù è il vero Maestro (e l’evangelista lo sottolinea dando il termine in ebraico e traducendolo poi in greco) e sanno che quanto cercano può essere conferito solo da lui.

La risposta di Gesù è molto significativa: «Venite e vedrete». è Gesù che li invita ad andare da lui affinché possano «vedere». Il verbo «venite» indica espressamente la chiamata (cfr. Mc 10,21). Il verbo «vedrete», alla luce specialmente del prologo (cfr. 1,14: «e noi vedemmo la sua gloria») e della guarigione del cieco nato (cfr. Gv 9,39-41), allude a qualcosa di più del vedere in senso materiale: esso indica un incontro, un coinvolgimento personale, che caratterizza il conseguimento della salvezza. In queste due parole è contenuto il senso profondo della loro vocazione. L’evangelista conclude bruscamente il dialogo dicendo che i due andarono e videro il luogo in cui Gesù abitava e si fermarono da lui quel giorno (v. 39). In realtà si fermano con lui solo poche ore, perché l’evangelista nota che erano già «l’ora decima», cioè le quattro del pomeriggio.

domenica 20 agosto 2017

l'a.C.ANNA nea CHIeSA' dove TOCCARLO



Che ho da fare con te, oc'A.NA? Non è ancORA GIU'nta lami a-ORO.
"cREDIMI, oc'A.NA, è 'GIUNTO' il moMENTO in cui né su questo POSTo, né in alTRE PIATTAforme ADEoreRETE il pA.D.-RE. Voi ado-rate quel che non ConoSCEte, IO A.D.ORO quello che CONOsco, perché la sALVEzza VIene dai GIU'STI'DEI. Ma è GIU'unto il moMENTO, edE'n QUA-STO, in cui i V°eri A.D.ORA-TORI ADEorerANNO il pA.D.-RE in QUEL che in VERITA' E'; PERché il pA.D.-RE cerca tali A.D.ORA-TORI. LUI E' SPIRITO SOLO il FIGLIO inCARNATO PUO' RA-FIGURArlo A VERA imMAGIne e SOMIgliANZA".

sabato 5 agosto 2017

CHI VIDE RA' TUTTE le c'OSE c'OME anDARONO se non la STESSA PERSOna 'torNATA' DEI mORTI?

A.D: eRODE GIU'nSE noTIZIO di un CERTO GE-SU', di quello che DIC'EVA. Egli disse ai suoi CORTIgiANI: «Costui è coLUI che IO ho SALVATO dalle GRINFIE delle RE-GINA, che, TRE-MITE la figlia, VOLEVA ELI'minare il SUO CAPO».
InFATTI, il TEtrARCA avEVA FATTO arRESTA-RE, inCATENA-RE e GETTA-RE in PRE-GIONA coLUI che dicEVA: «NOTI è LEI-CITO TEnere CHI vuole SOLO il TUO REgno!». Essa ERA moglie di suo fraTEllo, AMANTE DEI CAVAlli. 
Il RE AVEva pAURA delle FOLLI perché lo conSIDER'AVA un PRO-FETO dell'ALTISSIMO.
Quando eRODE COMPI' gli ANNI della SUA VITA, la figlia della 'COGNATA' d'ANZI' in pubblico per LUI e PIa.C.QUA tANTo a eRODE che gli le proMISEr con GIU'raMENTO di DARle quello che aVESSE CHIeSTO'. Ella, 'ISTIGATA' DALLA MATER, disse: «DAmMI qui, su un VASOsIO, 'IL CAPO' di quel PRO-FETO».
Il TEtrARCA si RAtTRI-STO', AMOtivo del GIU'-RA-MENTO e DEI CON-ME-SALI e 'ORDINO'' quelCHE AVE'EVA PRO-MESSA e MAN-DO' a diVIDE-RE il CAPO dal PRO-FETO in PRE-GIONA. Il SUO CAPO VENNE ... SU UN VASO-IO di arGENTE, 'FU-DATA' alla FAN-CIULLA 'CHELA' PORTA a SUA MATER.
I SUOI, inVECE, si PRE-SENTARONO a PREnDARE il RESTO CAd'AVERE e lo SEPPEllirono inFORMAnDO' GE-SU', che SI RI-VESTI con un altra CAPIgliatURa.